Messaggio alla Lista ESPA-TO-METEO inviato da camilla.sosso@tin.it


[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

 
----- Original Message -----
From: camilla
Sent: Monday, December 04, 2000 11:46 AM
Subject: Protocollo di lavoro

Inviamo il protocollo di lavoro relativo al progetto meteo che avevamo già
presentato su carta nel precedente incontro.
Per l'Istituto Comprensivo di Santena aderiscono:
classi 2A e 2B
docenti: Ivana Roggero, Camilla Sosso (Sc. Matem.)
             Luchina Oria, Maria Eleonora Troisi (Lettere)
             M.Antonietta Arpino, Rosanna Bruno (Ed. Tec.)
             Speranza Navale (Ed. Artistica)
Ci sono altre scuole che aderiscono?
In attesa di risposta, saluti a tutti da Camilla Sosso e Ivana Roggero

Title: SCHEMA DI LAVORO METEO

SCHEMA DI LAVORO RELATIVO AL PROGETTO METEO A.S. 2000/01

 

Il progetto riguarda lo studio delle grandezze e il rilevamento di dati di tipo meteorologico.

I ragazzi saranno guidati nello svolgimento di attività strutturate, in classe e nel sito individuato l'anno precedente, relative all'individuazione ed all'approfondimento dei parametri meteorologici fondamentali ed alle relative misure. In particolare:

Parallelamente alle attività di misura si può svolgere l'approfondimento di questi concetti attraverso discussioni guidate, studio su libri di testo, realizzazione di esperienze.

Tutte le misurazioni dovrebbero essere effettuate intorno alle ore 12 circa con cadenza almeno mensile (intorno al 20-23 di ogni mese).

Per poter approfondire le relazioni tra le grandezze si dovrebbero prevedere dei periodi di rilevamento quotidiani per almeno una settimana ( terza settimana del mese, almeno due volte l'anno: novembre o dcembre, marzo o aprile)

Per le misurazioni di temperatura, pressione ed umidità si prevede l'utilizzo di una stazione meteorologica.

Per la quantità di precipitazioni è prevista la costruzione "fai da te" di un pluviometro con una superficie di raccolta eventualmente concordata (v. scheda).

Per definire lo stato del cielo si può fare riferimento ad una scheda di riferimento (v. scheda).

La direzione del vento potrebbe essere individuata anch'essa attraverso la costruzione di uno strumento "fai da te" (v. scheda).

Potrebbe essere utile invitare i ragazzi a discutere e a progettare questi strumenti e confrontare in rete le varie proposte.

Tali attività saranno finalizzate a stimolare e potenziare le capacità di:

Per la realizzazione delle attività si possono prevedere delle modalità di organizzazione a classe intera (discussioni, lezioni, raccolta e comunicazione dati…) e a gruppi per permettere a tutti di svolgere l'attività in prima persona e di maturare responsabilità individuale all'interno del gruppo.

Il tempo previsto è di circa 1-2 ore settimanali.

La documentazione di tutte le attività svolte, i dati rilevati, i grafici, ….dovrebbero essere raccolti da ciascun alunno in un dossier personale.

SCHEDA PER LA REALIZZAZIONE DI UN PLUVIOMETRO

Si utilizza una bottiglia di plastica la cui parte superiore, tagliata e capovolta, viene inserita nella parte inferiore in modo che serva da imbuto.

Il volume della quantità di pioggia viene misurato travasando il contenuto del pluviometro in un cilindro graduato.

Si calcola quindi l'area della superficie di raccolta dell'imbuto ( r · r ·3,14).

Dividendo il volume per l'area siottiene la quantità di pioggia (in mm) caduta per ogni cm² di superficie.

 

 

SCHEDA DI RIFERIMENTO PER LO STATO DEL CIELO

 

 

 

  1. sereno
  2. quasi sereno
  3. poco nuvoloso
  4. nuvoloso
  5. molto nuvoloso
  6. coperto

 

 

 

 

SCHEDA PER LA COSTRUZIONE DI UN ANEMOSCOPIO

 

Si utilizza una tavola quadrata su cui si disegna la rosa dei venti.

Al centro si inserisce un'asta all'estremità della quale si fissano alcuni nastrini sottili e leggeri.

Lo strumento deve essere collocato in un punto ben esposto e correttamente orientato con l'utilizzo di una bussola.

 


[ IAPht Home ] [ Indice Cronologico ] [ Indice per Thread ]