Espa-TO Verbale della riunione del 21 Febbraio 2000 delle Scuole medie in rete


Verbale della riunione del 21 Febbraio 2000 dei professori delle scuole medie in rete: progetto ESPA-TO

I professori presenti sono:

 

Viene fatto, a turno, il resoconto delle attività svolte in ciascuna scuola da novembre 1999 ad oggi.

 

La Prof.sa D'Angella della S.M.S. Giovanni XXIII presenta una raccolta di favole intitolata: "Luci e ombre nella 1a E", scritta dagli alunni di tale classe , prendendo spunto dalla ricerca sul progetto LUCE. Appena possibile queste favole saranno inserite nel sito LUCE sotto la voce "Favole". La stessa classe ha inviato ad ESPA-TO, a novembre, un mail di presentazione e a dicembre le misure "Uomo-ombra", in cui dall'ombra proiettata da alcuni alunni si è calcolato, tramite le proporzioni, la loro alrezza e valutato l'errore rispetto all'altezza reale. Il progetto LUCE suscita nella classe molte discussioni, come si può constatare dai due mail inviati il 16 e 29 novembre 1999.

 

La Prof.sa Gianesella riferisce che la S.M.S. di Caselette non ha ancora il collegamento con la rete, per cui non e' stato possibile inviare al sito ESPA-TO-FORZE il materiale elaborato dalla classe II F. E' stato infatti studiato il movimento di un giocattolo di peluche, "Il tremolotto", formato da un topolino appoggiato sopra ad un cuore. Il congegno che lo fa tremare, nascosto dentro al cuore, è costituito da un volano eccentrico e da una molla che viene "caricata" quando si tira un gancio che allontana il topolino. Due bei disegni ne illustrano uno l'apparenza esterna e l'altro il congegno nascosto Questo giocattolo ha permesso di sviluppare i seguenti concetti: forza elestica, energia elastica, baricentro e eccentricità.

Altra ricerca sviluppata dalla stessa classe riguarda la costruzione e la taratura di alcuni dinamometri. Gli elementi costruttivi e il montaggio sono ben illustrati. La tabellina delle misure indica che c'è stata molta partecipazione, anche se i valori degli allungamenti misurati in funzione delle masse appese all'elastico non sono molto in accordo fra loro.

Il diario di bordo e la presentazione della classe completano il lavoro della IIF di Caselette.

 

La prof. Bertasso, non essendo ancora attivo il collegamento alla rete, consegna il lavoro sul progetto LUCE svolto dalla 3aB della S.M.S. Anna Frank di Collegno. Sono state fatte misure di lunghezza dell'ombra dello gnomone, alto 20 centimetri e dell'inclinazione dei raggi del sole, nei giorni:25/11/99, 29/11/99, 2/12/99 e 22/12/00; ogni volta venivano eseguite circa una decina di misure a partire dalle ore 10, distanziate di solito di un'ora salvo nell'intervallo fra le 12 e le 13 in cui venivano fatte ogni 10 minuti. Lo scopo era quello di individuare l'ora in cui l'ombra era più corta e di verificare se i risultati trovati fossero in accordo con "l'equazione del tempo" di cui erano venuti a conoscenza durante una visita serale della classe all'Osservatorio Astronomico di Alpette. Nel grafico della "equazione del tempo" sono indicati in ascissa i dodici mesi dell'anno e in ordinata, in minuti, la differenza di tempo fra il passaggio del sole sul meridiano e il tempo ottenuto dalla media annuale, che è quello indicato dai nostri orologi. Tale differenza è massima (circa 16 minuti) verso la meta' di novembre, minima (circa -14 minuti) a metà febbraio e nulla verso la metà di aprile, metà di giugno, inizio di settembre e fine di dicembre. Cioè il sole a metà novembre si trova sul meridiano alle ore 12 e 13 minuti circa dei nostri orologi, mentre a metà febbraio circa alle ore 12 e 43 minuti Questo grafico quindi spiega alcune difficoltà sorte nella determinazione del tempo corrispondente alla lunghezza minima dell'ombra dello gnomone. La stessa classe, Il 22/12/99, ha disegnato il ventaglio orario e la traccia del percorso del sole sull'insolatiera e il 21/1/00 e 4/2/00 ha eseguito solo alle ore 12 la misura della lunghezza dell'ombra dello gnomone e dell'inclinazione dei raggi del sole.

Viene consegnato anche il diario di bordo e la presentazione della classe.

 

La Prof. Roggero ricorda che le classi 1aA e 1aB della S.M.S. Falcone di Santena hanno inviato ad ESPA-To le misure di compattezza, percolazione e temperatura, eseguite, separatamente, nei loro rispettivi siti il 21/12/99 e 20/1/00 e la descrizione dei medesimi. Le misure di compattezza eseguite dalla 1aA, in entrambi i giorni, non erano però in accordo con quelle del tempo di percolazione, fatte nei medesimi punti e la loro interpretazione ha suscitato qualche perplessità. La 1aA ha anche inviato la presentazione della classe. Sia la 1aA che la 1aB hanno fatto una simpatica descrizione della loro città.

La classe 3aF della S.M.S. Falcone di Santena, sotto la guida della Prof.Sosso, ha iniziato a lavorare sul progetto LUCE e inviato ad ESPA-TO alcune riflessioni su LUCE E OMBRE, la descrizione della costruzione del loro apparato di misura e le misure della lunghezza delle ombre e in alcuni casi anche dell'angolo di inclinazione dei raggi solari rispetto alla verticale. Le misure per trovare l'ora a cui corrisponde la lunghezza più corta dell'ombra, concentrate fra le ore 12 e le 13, iniziano il 21/9/99 e proseguono il 22/9/99, 23/9/99, 24/9/99, 8/10/99, 10/11/99. Nei giorni 19/11/99, 26/11/99 e 3/12/99 si e' fatto alle ore 12 un'unica misura della lunghezza dell'ombra.

 

La Prof.sa Puglisi della S.M.S. Martiri della Resistenza (succursale) di Nichelino, a causa di difficoltà col collegamento alla rete, consegna un dischetto in cui sono registrate le attività svolte dalla 1aE e precisamente : le presentazioni degli allievi, della classe, della scuola e una tabella con alcune misure di compattezza, percolazione e temperatura.

La Prof.sa De Curtis della S.M.S. E.Fermi di Burolo ricorda che la classe 2aC ha installato una nuova stazione meteo, costruito e tarato un barometro, descritto nel mail inviato ad ESPA-TO il 24/2/00. Inoltre sono state inviate ad ESPA-TO-LUCE le misure di compattezza, temperatura, percolazione, pressione e umidità eseguite a gennaio.

Griglie di valutazione

Le schede di valutazione, preparate dalle insegnanti della S.M.S. G. Falcone di Santena e della S.M.S. E. Fermi di Burolo, sono state distribuite a novembre.

La Prof. d'Angella, che le ha compilate, le ha trovate molto utili perché danno un metodo di valutazione dei ragazzi, diverso da quello usuale e più in sintonia con la valutazione fatta dal COSP.

Alcune insegnanti esprimono però perplessità sulla necessita' di compilare la scheda di valutazione del progetto individualmente per ogni ragazzo.

Le Proff. Caroli e Colombo della S.M.S. Falcone di Cambiano sollevano il problema del lavoro a gruppi, adottato nella loro classe: in questo caso è difficile compilare le schede individualmente e propongono di farle per ogni gruppo.

Si concorda di compilare le schede generalmente in modo globale sulla classe , qualora in essa si lavori come un unico gruppo e invece sui singoli gruppi omogenei ove essi siano stati costituiti.

Si decide di mettere le tre griglie di valutazione sul sito www.iapht.unito.it/ sotto la voce "documentazione".

 

Piano dell'offerta formativa (POF)

Tutte le scuole hanno inserito la ricerca svolta nell'ambito ESPA-TO nel loro POF, pur descrivendola in termini leggermente diversi.

Si conviene di utilizzare, per il futuro, un modello standard, facendo riferimento a una descrizione che verrà messa sul sito www.iapht.unito.it , con una presentazione generale a cura della Prof. Rinaudo. e particolare di progetto preparata da:

Proff.Caroli e Colombo (S:M.S. Falcone di Cambiano) per il progetto LUCE

Prof. De Curtis (S.M.S. Fermi di Burolo) per il progetto SITO-METEO

Prof. Gianesella (S.M.S. di Caselette) per il progetto FORZE

 

Progetto Ministeriale Scienza e Tecnologia (SeT)

Il SeT prevede incentivi a scuole che sviluppino progetti significativi su temi scientifici e tecnologici ed in questo contesto si può inquadrare il progetto ESPA-TO che probabilmente sarà finanziato.

Appena noti esattamente i termini dei finanziamenti, si cercherà di organizzare il progetto in modo da coinvolgere tutto il gruppo.

 

PROSSIMA RIUNIONE: LUNEDI' 10 APRILE, ORE 15

Saluti a tutti da Sissi, Ciro e Aurelia

 

P.S. La S.M.S.Falcone di Cambiano ha ricevuto dal SeT un finanziamento.

 

Torino 9/3/2000


WEB A cura di Ciro Marino
Copyright © 1999 [DFS]. Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il 26-11-99.