SeCiF

Forum INDIRE 2002

CristinaPedrocco
Località:

Galleggia O Affonda?

Fare fisica con materiali poveri e argomenti quotidiani

Con i miei allievi del primo ciclo elementare abbiamo scelto insieme alcuni oggetti di materiali differenti per provare a comprendere perché alcuni galleggiano e altri affondano:

- un pezzo(rametto) di legno,
- una moneta,
- due tappi di sughero di forme diverse,
- alcune pietre di diversa grandezza,
- un foglio di carta,
- un pezzo di carta stagnola,
- una pallina di gomma,
- una spugna.

Prima di provare a metterli in un secchio pieno d’acqua ognuno ha compilato una tabella con le previsioni di ciò che sarebbe accaduto e si è discusso animatamente insieme.
Tra le previsioni sono venute fuori molte teorie infantili (sterotipi, concezioni scientifiche personali) interessanti e da prendere in attenta considerazione, anche per il linguaggio usato, prima di passare all’osservazione:

1. Una pietra grande affonda di più di una pietra piccola.
2. Il legno affonda perché è pesante.
3. La pallina di gomma prima affonda, poi rimbalza e torna a galla.
4. La carta galleggia perché è leggera.

Dopo aver verificato che alcune delle previsioni erano corrette e altre errate ognuno ha avuto modo di partecipare attivamente alla fase di prova e osservazione e ci sono stati momenti di grande stupore, tante domande e un ampio dibattito che ha portato a procedere a una ulteriore fase di sperimentazione.
Abbiamo provato a cambiare la forma e il modo di appoggiare gli oggetti nell’acqua (di taglio, di piatto, spingendo giù)

Nuove prove con forme diverse:

- barchetta di carta
- barchetta di stagnola
- pallina di stagnola

Nuove prove in modi diversi:

- appoggio di taglio
- appoggio di piatto
- spingo sotto
- appoggio delicatamente

Alla fine dell’esperimento si è notato insieme che:

1. Non è importante soltanto il peso di un oggetto.
2. La forma è importante, una nave grande è molto pesante, ma galleggia.
3. Alcuni oggetti sono porosi e questo significa che se i buchi sono pieni d’aria galleggiano, ma quando si riempiono d’acqua affondano (spugna).
4. Se cambio il modo di appoggiare un oggetto, di piatto o di taglio (per esempio la lamina di stagnola) galleggia o affonda.

In un secondo momento si è scelto di continuare l’esperimento con un materiale malleabile come la plastilina, per evidenziare che la stessa quantità di plastilina affonda o galleggia a seconda della forma che assume (barchetta o pallina).

Insomma anche se può essere presto per spiegare in modo articolato alcuni concetti complessi come il principio di Archimede, è già tempo di imparare a porsi domande, immaginare risposte, osservare ciò che accade e costruire insieme spiegazioni.
Credo che i concetti fisici risultino spesso ostici a chi li affronta, perché a volte per mancanza di tempo o di fantasia li si studia e non li si sperimenta.
Ho trovato di grande interesse tutti gli interventi che ho letto in questo forum: sarei molto contenta di avere suggerimenti e consigli da chi ha messo in pratica altre esperienze del genere.

Cristina Pedrocco

26-05-2002 17:18


Webmaster
Last modified: Thu Sep 12 11:47:46 MET DST