SeCiF

Forum INDIRE 2002

La pentola a pressione

Messaggio: Albatros
Località:

La pentola a pressione

Tra gli oggetti che conoscono e vedono spesso utilizzare gli studenti nella vita quitidiana vi é la pentola a pressione. Tale applicazione puó essere inserita nell'ambito della trattazione dei diagrammi di fase.
Probabilmente molte persone non conoscono il principio di funzionamento di tale arnese da cucina, lo utilizzano senza chiedersi per quale motivo i cibi cuociono in tempi minori.
É di dominio comune il fatto che l'acqua bolla a 100 gradi centigradi, ma in questa affermazione spesso si tralascia, o non sempre se ne é a conoscenza, che ció avviene alla pressione atmosferica. Questo significa che in una normale pentola la massima temperatura raggiungibile dall'acqua é 100 gradi. Se la pentola viene chiusa ermeticamente l'acqua contenuta si trova ad una pressione maggiore, di conseguenza il suo punto di ebolizzione aumenta. É cosí possibile cuocere i cibi ad una temperatura superiore ai 100 gradi abbattendo i tempi di cottura. La trattazione di tale applicazione in genere suscita la curiositá dei ragazzi che spesso riferiscono a casa quanto hanno appreso. In questo modo cresce la loro personale autostima agli occhi dei genitori per aver spiegato loro un fenomeno della vita reale attraverso le conoscenze imparate a scuola.

__________________

06-05-2002 17:23


Messaggio: Alessandra Garetti
Località: Ivrea (TO)

Pressione e temperatura di ebollizione

Anche io faccio spesso l'esempio della pentola a pressione. Anche se i miei studenti sono tutti maschi, sono comunque molto interessati all'esempio e comprendono bene il legame tra pressione e temperatura di ebollizione. Inoltre faccio notare che in montagna la pressione atmosferica é minore e quindi l'acqua bolle prima, perché la temperatura di ebollizione é minore, però "la pasta" ha tempi di cottura maggiori perché cuoce a temperatura minore (è più o meno l'opposto di quanto accade nella pentola a pressione).
Solitamente faccio anche l'esperimento dell'acqua che bolle a temperatura ambiente (supponiamo 18°C) mettendo un pò d'acqua in un becker sotto la campana di vetro collegata ad una pompa a vuoto. Creando il vuoto l'acqua incomincia a bollire. Spenta poi la pompa e aperta la campana di vetro, faccio toccare con mano che l'acqua "non è calda" anche se bolliva (è buffo vedere che non vogliono mettere la mano perchè temono di scottarsi). A questo punto se chiedo loro come mai in montagna (sopratutto in alta quota) non si riesce mai a gustare un caffé o un the "bollenti", le risposte sono spesso azzeccate ma a volte molto divertenti. Ciao.

__________________
Alex
08-05-2002 10:20



Webmaster
Last modified: Tue Sep 17 10:02:50 MET DST