SeCiF

Forum INDIRE 2002

Sabrina Oppo
Località: Cagliari

brezze e...

a proposito di scambio di calore ed altro: qualche volta ho suscitato qualche interesse con gli esempi 'meteorologici' seguenti:
a)
fatti sperimentali, una costa esposta a sud (va benissimo la sardegna dato che ci vivo), la calma di vento la mattina, brezza dall'ora di pranzo, che gira verso ovest e poi muore la sera, infine
cosidetto maestralino la sera quando e' buio da un po'.
teoria: la terra si scalda piu' velocemente, per cui l'aria calda che sale dalla costa fa spazio alla brezza di mare
teoria2: la sera la terra si raffredda piu' velocemente, per cui effetto opposto e brezzolina di terra (soi disant maestralino, dato che sulla costa in questione viene da nordovest) che prevale alla fine sul residuo di mare. e meno male altrimenti si muore di caldo.
teoria3, meno ovvia: forza di coriolis che causa la rotazione della direzione del vento da sud/nord a sud-ovest/nord-est. su coriolis aiutano anche le basse e alte pressioni e il perche' l'aria tende a ruotare in senso antiorario intorno alle prime e orario attorno alle seconde.
b)
sull'aria calda che sale e fredda che scende: venti catabatici tipo bora a trieste - e' vero che il grosso viene dalla circolazione atmosferica particolare, ma l'ultima spinta viene dal fatto che l'aria gelida arriva sul ciglione del carso (diciamo 300-400) metri sul mare e precipita sulla zona subito davanti la costa. effetto simile sulla costa dalmata, solo piu' in grande - invece del carso c'e' la catena del velebit a fare da scivolo : 1800 m di dislilvello sul mare in pochi chilometri. quindi raffiche violentissime e molto variabili. per esempio, a venezia o anche sulla costa marchigiana la bora arriva ma, come dicono, piu' distesa.
saluti a tutti

22-04-2002 00:07

 

 

Alessandro Monfardini
Località: Trieste

Bora

Ciao. Confermo l'accelerazione dei venti di bora dovuta allo sbocco dall'altopiano giu' verso il mare. Ci sono anche effetti "galleria del vento" in corrispondenza di "canali naturali" (spaccature, vallette) che, scendendo dal CARSO a Trieste, fanno si' che la bora li' sia piu' forte. E' molto complesso, e da non triestino trapiantato qua sto imparando i trucchi.
Ciao

_________________

22-04-2002 12:00

 

Marco Maria Maruca
Località: Sant'Ambrogio di Valpolicella (VR)

Salve
mi incuriosice la teoria tre sulla brezza marina. Dai miei studi mi risulta che durante il giorno e successivamente durante la sera accade ciò che è descritto dalle teoria uno e due, e che per l'intervento della forza ci coriolis in modo evidente siano necessarie traiettorie piuttosto lunghe.
Se vuoi darmi qualche chiarimento ti sarò grato.
Saluti

__________________
Marco Maruca

22-04-2002 12:27



Alessandro Monfardini
Località: Trieste

..anche a me risulta

Anche a me risulta che per gli effetti di Coriolis si debba andare su scale intercontinentali. Ma ne so pochino.

__________________
Alex

22-04-2002 16:11

 

Sabrina Oppo
Località: Cagliari

e aggiungo:

che nell'emisfero meridionale dovrebbe essere diverso - ma non ho amici australiani a cui chiedere !
ciao

26-04-2002 00:16


Webmaster
Last modified: Thu Sep 19 10:04:48 MET DST