SeCiF

La Meccanica Quantistica con il
metodo della somma sui molti cammini di Feynman


GUIDA AGLI ESPERIMENTI

Rifrazione e spettri

Considerazioni teoriche

La rifrazione del fascio da parte di un prisma o di una lastra è interpretata, in ottica geometrica, mediante la legge di Snell, cioè in termini di "rifrazione" del raggio all'ingresso nel mezzo di diverso indice di rifrazione.
Il fenomeno può essere invece interpretato, nel modello dei molti cammini di Feynman, assumendo che, al cambiare del mezzo, cambia la lunghezza di de Broglie e quindi il tratto che il fotone percorre mentre l'orologio interno compie un giro intero.
Conviene iniziare con una osservazione con luce monocromatica e con un pennello ben definito come quello di un puntatore LASER e osservare che si raccoglie la luce sullo schermo (che funziona da "rivelatore") solo in un punto ben definito. Si interpreta questa osservazione, nel modello dei "molti cammini di Feynman", deducendone che solo in quel punto i vettori di fase dei cammini danno sovrapposizione positiva, il che si ottiene se il numero di lunghezze di de Broglie complessivo, fra quelle in vetro (o in plexiglas) e in aria, e quindi il "numero di giri" complessivo, porta a vettori di fase molto vicini.
Con luce contenente vari colori, i vettori di fase si sovrappongono positivamente in punti separati per ogni colore, il che indica che ogni colore ha diverso rapporto fra la lunghezza di de Broglie nel vetro e nell'aria.

Osservazioni e misure sperimentali


Aspetti didattici




WEB A cura di IAPhT WebMaster
Copyright © 1998 © 1999-2001 [DFS]. Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il 1 Febbraio 2001.

Last modified: Mon Nov 5 11:52:16 CET 2001