FORZE ELASTICHE

Se allunghiamo una molla in modo che il suo estremo si porti in una posizione X, questo eserciterà sull'oggetto che ha prodotto l'allungamento una forza F data con buona approssimazione da :

F = - K*X

dove k è una costante detta costante elastica della molla. Questa rappresenta la legge di Hooke, che può essere così espressa: le forze elastiche sono direttamente proporzionali alle derormazioni e di verso opposto a queste, se le deformazioni sono piccole.

Le molle reali seguono la legge di Hooke, se non vengono deformate oltre un certo limite; la costante elastica k può essere pensata come il modulo della forza per unità di allungamento, significa quindi che molle rigide avranno grandi valori di K.

Il verso della forza è sempre contrario a quello dello spostamento dell'estremo della molla dall'origine; quando la molla è allungata lo spostamento x>0 e la forza F<0, mentre quando è compressa sarà x<0 e F>0. La forza esercitata dalla molla è una forza di richiamo nel senso che è sempre orientata verso l'origine.

TORNA ALLA PRECEDENTE