ARCOBALENO E DISPERSIONE

Il fenomeno della dispersione della luce lo si può osservare quando una radiazione non monocromatica, come ad esempio quella bianca incide su di un prisma di vetro con un angolo di incidenza i diverso da zero. Ogni componente viene rifratta con un angolo di rifrazione r diverso ed osserviamo così la distribuzione delle componenti monocromatiche dal rosso, il meno deviato, fino al violetto il più deviato. Questo implica che i vari raggi monocromatici rifratti non hanno lo stesso indice di rifrazione e pertanto si propagano con velocità diverse

La dipersione è alla base del fenomeno dell'arcobaleno infatti, la luce solare attraversando le goccioline di acqua ancora disperse nell'atmosfera dopo un temporale, subisce il fenomeno della dispersione, evidenzia la distribuzione delle componenti monocromatiche dal rosso, il meno deviato, fino al violetto il più deviato.

TORNA ALLA PRECEDENTE