DISTRIBUZIONE DI MAXWELL DELLE VELOCITA' MOLECOLARI

INTRODUZIONE

Maxwell trovò per primo una legge che permette di effettuare la distribuzione delle velocità molecolari di un gas in condizioni stazionarie. Sull'asse delle ascisse è riportata la velocità e su quello delle ordinate il numero di molecole che hanno una specifica velocità. L' area in colore rappresenta il numero di molecole aventi velocità comprese tra V2 e V1
Le velocità delle molecole variano su un esteso intervallo di valori e dipendono dalla temperatura. Infatti ad ogni temperatura il numero di molecole in un intervallo definito di velocità dv aumenta all'aumentare della velocità fino ad un massimo ( la velocità più probabile) e poi diminuisce asintoticamente verso lo zero. La curva di distribuzione non è simmetrica rispetto la velocità più probabile, perchè la velocità più bassa deve essere zero, mentre non vi è necessariamente un limite classico per la velocità più alta che una molecola può raggiungere.

Hai a disposizione due applets per osservare la distribuzione maxwelliana delle velocità molecolari al variare della temperatura, del numero di particelle, del volume del recipiente in cui sono contenute.

Clicca qui per osservare la distribuzione di Maxwell al variare della temperatura.

Clicca qui per osservare la distribuzione di Maxwell al variare del numero di particelle, del volume del recipiente che le contiene.

TORNA ALLA HOMEPAGE